Questione di Stile

Consigli da dare ad una Signora.

Abbia un cuoco francese, elargisca laute somme alle Opere benefiche capeggiate da dame autorevoli; inviti spesso qualche nobile, decaduto ma à la page, disposto a consigliarla e a pilotarla in cambio di un posto sempre disponibile a tavola.

Abbia una casa arredata da un decoratore di gusto sicuro e pittosto tradizionale (quadri moderni se crede, ma mobili antichi) e quando riuscirà a riunire nel suo salotto un mazzeto di marchese e contesse non imiti di colpo i loro modi di parlare; non inserisca a vanvera parole straniere nella conversazione; non inauguri un’aria annoiata e blasée; si dimostri invece felice di riceverle, di stare fra loro, dia a ognuna l’impressione che è quella, fra tutte, che lei ammira di più.

Non evochi i pensionnats  svizzeri della sua infanzia, la collezione di porcellane cinesi di suo padre, la classe che aveva sua nonna. Perderebbedi colpo la loro benevolenza. Meglio, piuttosto, inserire frasi di questo genere: “Io che non ho avuto un’infanzia privilegiata come tutte voi…”, “Mio padre, che si è fatto da sè…”, ecc. Si dirà di lei che ha  l’orgoglio di essere quello chi è, e il coraggio di non rinnegare le sue origini.

Non si associ troppo presto ai pettegolezzi delle nuove amiche, non dichiari che “il cenino della duchessona era una barba”. Per molto tempo ancora questo linguaggio e queste malignità le sono vietate. Se qualcuno pronuncia in sua presenza un commento del genere, potrà tutto al più rispondere: “Può darsi, ma in tutti i casi io invidio alla duchessa i due Tiepolo del salone…”, che non c’entra nulla, è vero, ma deporrà per la sua discrezione e per il suo amore dell’arte.

Per concludere, se un giorno si accorgerà che nel mondo della “crema” non è tutto oro quello che riluce, non si atteggi a Grande Disillusa; dimostrerebbe solo leggerezza e malafede. In quel mondo lei ha voluto entrare non per cercarvi delle amicizie profonde, ma delle conoscenze brillanti. Non per rimpiere il vuoto dell’animo, ma per rimpiere il suo salotto. E tutto sommato ha avuto quel che ha voluto.

Il Saper Vivere . Donna Letizia

One thought on “Questione di Stile

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s